CON IL PATROCINIO DELLA

MALINCONIA

Quando rinasce il giorno
sulla danza palpitante
delle ore
a rinverdire i ricordi,
quando scende la sera
sommessamente
a ravvivare i canti
degli usignoli,
quando stende la notte
tacita
reti d’ansia
sui miei pensieri,
l’ala stanca
della mia tristezza
vaga inquieta
per gli orti della solitudine.
E ride la luna
sui rigagnoli d’ombra
dei lunghi silenzi….
Mi ritorni in mente tu
dagli occhi di cielo, di mare,
meravigliosa
nel velluto delle tue mani,
a nutrire i palpiti
di questa malinconia.

5^ Poesia classificata - Pierino Pini

Montichiari (Bs)

2010 - XV Edizione