CON IL PATROCINIO DELLA

CONO D’OMBRA LA TUA IMMAGINE

Cono d’ombra nel fondo dell’anima
la tua immagine, un’icona sfocata
che dilava attese nel susseguirsi
di giorni bui trafitti dal rimpianto.
Ricuce brandelli d’attimi persi,
grovigli di parole intesse, perle
evanescenti che più non ascolti.

Cono d’ombra nel fondo dell’anima
la tua immagine m’accarezza inquieta,
risale la curva dell’orizzonte
e lambisce la mia solitudine.
Cono d’ombra il tuo amore,
infinito dedalo di emozioni
smarrite tra le sabbie del passato.

1^ Poesia Classificata -  Mara Penso

Mestre (Ve)

2012 - XVII Edizione