CON IL PATROCINIO DELLA

PRESTAMI IL TUO VOLTO

Prestami il tuo volto
per sentire il desiderio sopito e soffocato
che si sveglia ancora nel tuo letto e ancora
si sfama e si disseta fra le tue braccia
che stringono la mia anima nuda.

Prestami il tuo volto
per lasciarti le parole di una poesia
al posto delle parole che non hai pronunciato
e delle passioni che non hai osato.

Prestami il tuo volto
per raccontare un libro non letto e seguire
due amanti che non si conoscono e un coltello sottile
che incide ferite nell’anima come fosse carne.

Prestami il tuo volto
per ricomporre con il sole il tuo viso allo specchio
per rintracciare il percorso di un maschio smarrito
e ritrovare l’uomo che sei veramente, fragile, forte,

appassionato, coraggioso, incerto …….eppure uomo.

 

2^ Poesia Classificata - Donatella Accoroni

Falconara Marittima (An)

2012 - XVII Edizione